Il tuo primo Compleanno

Non ho un grandissimo ricordo dei mie feste di compleanno da bambina, in realtà nemmeno di quelle da adulta, mi piace festeggiare ma devo ammettere di non essere una grande party planner e forse non ho mai trovato qualcuno in grado di organizzare per me una festa indimenticabile.
Per questo motivo Mia meritava una festa grandiosa per il suo primo compleanno (e pure io un po’ me la meritavo visto il mio primo anno da mamma) c’era solo un piccolo particolare: io non avevo mai organizzato una festa di compleanno in vita mia ma soprattutto non avevo mai avuto una figlia a cui organizzare un primo compleanno in vita mia.
Come, dove, quando e perché?(no ecco sul perché ero preparata)
E il posto?
E la torta?
E le decorazioni?
Ecco che la mia amica Ansia, che era stata in vacanza per un po’, è tornata a citofonarmi.
I primi giorni sono stati di smarrimento e costruzione di tetris mentali che a confronto il cubo di rubik è una bazzecola, anche perché Mia dice “mamma, papà, nonno, nonna, bello, che é, Bra” ma il suo vasto vocabolario ancora non comprende la descrizione di decorazioni, festoni, palloncini, torte…quindi dovevo decidere tutto io, la Antitesi della Party Planner.
Quasi subito in mio soccorso sono arrivati il cugino di Massimiliano e quella Santa della sua fidanzata che ha un asilo nido meraviglioso “Gli amici di Tippete”  e che si sono offerti di darci una bellissima sala per la festa, colorata e con tanti giochi per far divertire Mia e i suoi amichetti.
Il menù era l’unica cosa su cui ero più che tranquilla perché mia cognata fa di quei dolci che “finalisti di Bake off” scansatevi e in più aiutata dalla vincitrice di tutte le edizioni di Miss Ciambellone più buono dell’Universo ovvero mia suocera avrebbero preparato una serie di prelibatezze tutte fatte in casa che Ciao proprio.
A questo punto mancavano “solo” la cose più importanti, quelle che avrebbero veramente reso la festa della mia bambina Il Compleanno da ricordare: tema e decorazioni.
Ecco, non è che sia facile trovare un tema, non scontato, per una bambina di quasi un anno che come cose preferite ha: la mamma, il papà, il cagnolino e la pappa, cioè cose non proprio facili facili da tradurre in decorazioni.
E così, come un cane da tartufo mi sono messa alla ricerca di qualcuno che trasformasse le mie idee fantasiose e confuse in qualcosa di concreto.
Come due Angeli della Festa sono apparse le ragazze di Party Mamma: Valeria e Benedetta con la loro FESTA IN SCATOLA.
La domanda che vi state sicuramente facendo é:
– Che cosa caspita è la festa in scatola?
È una vera e propria festa “su misura”, completamente personalizzabile e a domicilio.
In soli tre giorni dall’ordine ti fanno arrivare un “party kit” contenente il necessario per allestire la tua indimenticabile festa e ci sono sia oggetti già finiti pronti all’uso, sia materiali che noi mamme dobbiamo semplicemente ritagliare e assemblare.
Questo è quello che più mi ha colpito delle feste in scatola di party Mama ovvero che anche noi povere mamme impedite o semplicemente troppo impegnate possiamo sentirci coinvolte nella realizzazione del progetto.
In più Valeria e Benedetta non creano MAI una festa uguale all’altra perché per loro ogni bambino è speciale e merita qualcosa di pensato esclusivamente per lui.
E qui viene il bello, non sapendo che tema scegliere per Mia anche perché non volevo fosse qualcosa di scontato, così, le due supereoine delle feste dopo essersi sorbite le mie logorroiche ansie tipiche della mamma vicina al primo compleanno, hanno trovato la soluzione.
Ancora adesso non mi capacito di come abbiano fatto a tradurre le mie elucubrazioni mentali sconnesse esattamente nel tema dei miei desideri.
Hanno creato un Unicorno speciale, dalle lunghe ciglia, con coroncina di fiori e corno glitterato color oro proprio per la mia Mia.
Tutto ora era perfetto.
Mancava solo un piccolo ma proprio minuscolo particolare…la torta!
Anche qui ho sguinzagliato il cane da tartufo che dopo numerose ricerche ha trovato una bravissima cake designer che vedendo il nostro amato Unicorno fiorato,ha realizzato in pochissimo tempo un gioiello di torta, tra l’altro buonissima.
Mi sono girata un secondo per salutare una persona ed era rimasto solo il corno.
La festa per Mia (e anche per me) è stata davvero indimenticabile.
Si è scatenata, ha ballato, giocato e soprattutto assaggiato per la prima volta una torta, la sua!
Avverto però tutte le mamme vicine al primo compleanno: attenzione le feste dei bambini sono peggio dei rave!
Spero di esservi stata utile per potere organizzare al meglio anche la vostra prima festa, così potrete dare un bel calcio nel sedere a quella invidiosa della vostra amica Ansia!
Grazie ancora www.partymamma.net e www.zuccherofilatocakedesign.it

 

8322772B-785E-4BE0-BEC5-C21006D749F5.jpeg

 

Fammi sapere la tua opinione!