Mamme: non rimpiangete i vostri figli!

Il 10 settembre la Mia bimba ha compiuto un anno e mezzo.
Pazzesco. Assurdo. Incredibile.
Ma come è potuto succedere?
Ho chiuso un attimo gli occhi con in braccio un fagottino inerme di appena tre kg, li ho riaperti e mi sono trovata davanti una piccola bambina con (quasi) tutti i denti che corre, dice frasi di senso (quasi) compiuto e che, ormai, (quasi) a fatica riesco a tenere in braccio.
Ma allora avevano ragione quando dicevano che il tempo vola!
E io che pensavo : “Che palle questi con ste frasi fatte!”
Invece nulla è mai passato così velocemente nella mia vita come questo primo anno e mezzo di Mia.
E adesso che guardo indietro, ora che davvero mi rendo conto che certi momenti non torneranno più, sono felice di non essermi persa nulla di lei, di essermi goduta ogni suo respiro, pianto, verso, parola, scoperta, risata, spavento…io c’ero sempre.
Si, io c’ero sempre.
E rifarei tutto.
Giuro, davvero.
Si, anche (e soprattutto) l’allattamento a richiesta.
E le nottate in piedi a ninnarla.
Le dormite ad intermittenza.
Le ore ed ore a coccolarla nel marsupio attaccata al mio petto.
I primi mesi sei talmente stanca che ti sembra che i minuti durino un’eternità.
Così tanto che quasi ti convinci che questi giorni dureranno per sempre, invece, in un battito di ciglia, passeranno.
Per questo motivo il consiglio migliore, il consiglio di cuore, di pancia, di petto, di anima che posso e voglio dare a tutte le neo e future mamme è : godetevi in tutto e per tutto, in ogni attimo vostro figlio.
Godetevelo.
Godetevelo qui ed ora.
Non rimandate nulla.
Non abbiate fretta di allontanarlo
Non abbiate paura di tenerlo troppo in braccio, addosso, appiccicato, di coccolarlo, di baciarlo o farlo dormire con voi, se lo desiderate.
Presto il vostro bambino diventerà troppo pesante per le vostre braccia, presto imparerà ad addormentarsi da solo, a non voler più essere imboccato, presto capirà che può dormire anche senza sentire il vostro respiro accanto.
È naturale.
È la vita.
Succederà che voi lo vogliate o no.
Quindi non ascoltate vi prego chi vi dice che così lo viziate.
È una cazzata.
Un retaggio di stupide e antiche convinzioni che hanno solo creato danni.
Non sono vizi è solo Amore ed e la cosa più importante di cui un bambino ha bisogno: l’Amore della sua mamma.
Fidatevi di me, ma soprattutto di voi stesse e del vostro bambino.

2 Replies to “Mamme: non rimpiangete i vostri figli!”

  1. Hai perfettamente ragione.. anch’io ho una bimba di età con la tua è in gravidanza io e mio marito ci ripetevamo le frasi mai nel lettone mai questo o quello.., e invece tutto cambia e L amore che loro cercano è alle volte sfinente ma rifarei tutto allattamento compreso fino a 16 mesi.. e tutto insieme ad oggi nel lettone.. Giorgia va all asilo la mattina sta da dio ed io lavoro o recupero energie ma quanto mi manca in quelle 2 ore di assenza. Quindi hai ragione accudire un figlio nel perimi anno di vita assecondarlo secondo i suoi desideri non è viziare ma Amare.
    Sara

    1. Ciao Sara!
      Mi scuso se ti rispondo così in ritardo ma purtroppo ho avuto alcuni problemi con il blog che non mi mostrava alcuni commenti.
      Grazie per aver condiviso la tua esperienza dolcissima.
      Un abbraccio grande a te e alla tua bimba.
      Vale

Fammi sapere la tua opinione!