Settimana mondiale per l’Allattamento 2018

Questa è la Settimana mondiale per l’allattamento , il motto del 2018 è “Allattamento: base per la vita”.
Io ovviamente, avendo allattato per ben 16 mesi ,sostengo e promuovo l’allattamento al seno al 100 per cento.
Ho già scritto nel blog molti articoli a riguardo, ma ci tengo proprio in questa settimana così importante a spiegare esattamente il MIO punto di vista.
Prima di tutto voglio chiarire e specificare che io non sono contraria all’allattamento artificiale e che spiegare alle future mamme l’importanza dell’allattamento al seno non significa per forza condannare chi per svariate ragioni sceglie invece di dare il latte artificiale.
Semplicemente, visto che L’Organizzazione Mondiale della Sanità e le associazioni mediche di tutto il mondo raccomandano l’allattamento esclusivo al seno per i primi 6 mesi di vita del bambini, sono convinta sia giusto che una neo mamma abbia tutte le informazioni utili e tutto l’aiuto necessario per riuscire ad allattare al seno il suo bambino.
Sembra impossibile ma in realtà tantissime donne hanno avuto e continuano ad avere grandi difficoltà nell’allattamento proprio perché disinformate o non sostenute in primis dagli ospedali e poi magari anche dalla famiglia.
Attenzione, allattare al seno non è sempre una passeggiata, spesso è difficile, faticoso sia fisicamente che psicologicamente, quindi assoluto rispetto per chi sceglie di non farlo, non è riuscito o non se l’è sentita, ma è fondamentale che le future mamme abbiano tutti i mezzi possibili per decidere consapevolmente cosa fare.
Perché ,spesso, anche se involontariamente, siamo proprio noi mamme che commettiamo degli errori iniziali che compromettono la buona riuscita del nostro percorso di allattamento, come per esempio non fare lo skin to skin, non dormire con il bambino la prima notte o introdurre immediatamente il ciuccio.
Ragazze, informatevi, informatevi e informatevi.
Se ci pensate bene, l’allattamento al seno è la cosa più naturale che esista, le mamme l’hanno sempre fatto dall’inizio dei tempi da quando è nata la prima mamma o il primo figlio ( ma è nato prima l’uovo o la gallina?), in qualsiasi condizione e in qualsiasi luogo, anche il più angusto della terra.
Vi assicuro che tutte le mamme che hanno partorito sono in grado di produrre latte per nutrire il proprio bambino in quantità e qualità valide e allora perché proprio tu, non dovresti riuscirci? Tutte siamo in grado di farlo, Il problema è solo questo: l’allattamento al seno può essere favorito o sfavorito.
Per questo dovete arrivare preparate a quel momento, con tutti gli strumenti necessari per sapere come fare ad intraprendere al meglio questo meravigliosa avventura con il vostro bambino.
Mi raccomando.

Fammi sapere la tua opinione!