Sfatiamo le (false) Gufate in gravidanza

Sui social network sono sempre tutti pronti a giudicare, a dire la loro, a mettere il becco.
Per fortuna, faccia a faccia, la situazione cambia e le persone tendono a farsi i fatti loro (almeno davanti, sul dietro non garantisco) tranne in un solo, unico caso: quando sei incinta.
Appena vedono la panza in gravidanza, le persone vanno in cortocircuito e devono per forza dare consigli, non richiesti.
Senza distinzioni.
I parenti, la portinaia, le amiche, le vecchiette al mercato, il signore sull’autobus, la panettiera, l’elettricista, l’impiegata delle poste…tutti si sentono in dovere di dire la loro.
E il 99,9% delle volte quello che dicono è una Gufata.
Non lo fanno apposta (tranne rari casi di cattiveria gratuita) ma il fatto è che, purtroppo, le persone tendono ad assorbire e ricordare solo le esperienze negative, loro o degli altri, invece di dare risalto a quelle positive.
Ma noi, future mamme, non dobbiamo preoccuparci, infiliamo una comoda tuta termica anti negatività prima di uscire e schermiamoci.
A volte, però, è difficile riuscire a non ascoltare e a distaccarsi, soprattutto perché in gravidanza diventiamo più sensibili, preoccupandoci di cose che prima non ci avrebbero nemmeno sfiorato.
E allora cosa possiamo fare?
Per prima cosa, appena attaccano la solita tiritera da “La luna nera”, sfoderiamo il miglior sorriso finto e canticchiamo nel cervello la nostra canzone preferita, poi salutiamo con gioia ed educazione.
E se non basta?
Bè, se non basta vi porto 5 esempi di classiche Gufate da gravidanza assolutamente smentite dai fatti.
E ce ne sarebbero molte, ma molte, ma proprio molte altre, quindi, mi raccomando, state serene.

5  NON LAVORERAI MAI INCINTA
Questa è dedicata soprattutto alle libere professioniste.
Vi racconto la mia esperienza POSITIVA.
Quando ho dato la notizia della mia dolce attesa, mi hanno (gentilmente) detto che di sicuro non avrei più lavorato con la comparsa della panza.
Io sono andata subito in ansia, prima di tutto perché con il mio lavoro ci vivo e poi perché stavo facendo tanti sacrifici per riuscire a concretizzarlo al meglio.
Speravo almeno in qualche pubblicità o campagna stampa ma, quando tentavo di dirlo, la risposta era sempre la stessa: “Impossibile, non prendono MAI attrici davvero incinte, mettono la pancia finta per non avere problemi”
Mi sentivo frustrata e avevo paura che non sarei più riuscita a recuperare.
Poi, un giorno, ho detto semplicemente Basta.
Basta dare adito ai luoghi comuni, basta fare mie le paure degli altri.
La loro esperienza era stata quella?
La mia sarebbe stata diversa, perché ognuno di noi è diverso e ognuno di noi ha il suo percorso.
E così ho iniziato ad allontanare i pensieri negativi e a concentrarmi solo sulla gioia che regala l’attesa di un bambino.
Ecco che, come per magia, tutto è cambiato.
Mi hanno chiamato per uno spot dove volevano assolutamente un’attrice DAVVERO incinta, poi ho posato per il catalogo di una linea premaman che non ha mai utilizzato modelle VERAMENTE incinte ma che, dopo avermi visto, ha cambiato idea.
Qualche giorno dopo ho postato una foto su Facebook del backstage, è stata vista da un fotografo che mi ha cercata per un altro catalogo premaman e pochi giorni fa all’ottavo mese, quindi con panza ormai molto, molto, moltissimo evidente, ho girato un’altra pubblicità e proprio ieri ho fatto un provino importante.
Sono fortunata io?
No, care le mie colleghe future mamme, qui la fortuna non c’entra, è che se non ci fossilizziamo sulle credenze negative degli altri le cose belle accadono.

4 DIVENTERAI UNA BALENA
Appena scoprono che sei incinta una delle gufate più gettonate è quella del “Sicuramente ingrasserai, è difficile poi tornare come prima, stai attenta perché non ci metti niente ad aumentare kg su kg in gravidanza e poi ci vogliono anni a toglierli…”
Caso strano tutti hanno una cugina, un’amica, la sorella del cognato, la maestra d’asilo del fratello dell’amico de tu zia, che hanno preso dai 20 ai 30 kg con il primo figlio.
E tutte mangiando normalmente, ovvio.
Cioè, sono ingrassate 25 kg solo per il fatto di essere incinte.
Future mamme, non agitatevi, so benissimo che in gravidanza crediamo anche agli unicorni color arcobaleno che volano, ma rimaniamo per un attimo concentrate sulla realtà, possiamo farcela.
È impossibile prendere 30 kg mangiando come abbiamo sempre mangiato, non è che il cibo si trasforma, il cibo è sempre lo stesso.
Tutto dipende da noi, non c’è nessun complotto internazionale alle nostre spalle, state serene e mangiate come avete sempre fatto.
Mi raccomando però, per uno, non per due.

3 DIVENTERAI PIÙ BRUTTA
Questa è la gufata amica del diventerai una balena.
In questo caso, cercano di essere delicati e partono da lontano:” Io te lo dico perché ti sono amica e non voglio tu ti faccia illusioni, ma quando si dice che le donne incinte diventano più belle è solo perché son tutte belle le mamme del mondo, perché fanno tenerezza ecco, ma la realtà è molto diversa, fatti coraggio”
E poi via di: ti verranno le smagliature, sembrerai goffa, camminerai come un pinguino, ti riempirai di brufoli, i capelli sembreranno spenti, la pelle diventerà verdognola, le unghie si spezzeranno…
Non è vero amiche mie panzone, non è vero.
Certo, se entrate nel loop di questo elenco meraviglioso, inizierete ad imbruttirvi per davvero, ma non è la regola, quasi sempre in gravidanza si diventa più belle e non lo dico io, lo dicono gli ormoni.
Prima di tutto il seno.
Il seno diventerà florido, sensuale, si alzerà magicamente e sarà più sodo.
Per non parlare dei capelli.
Sembrerà che vi siate fatte infoltimento ed extension tutto in una volta.
Sì perché durante la gravidanza si ferma la naturale perdita e i capelli diventano più forti e lucidi.
Saranno anche più soffici e leggeri.
Insomma, una goduria.
E la pelle?
La pelle delle mamme in attesa è più luminosa del normale grazie agli estrogeni e al progesterone che migliorano le pelli grasse limitando i brufoletti.
Anche le unghie miglioreranno diventando più sane e resistenti.
Quindi…tutta invidia ragazze, tutta invidia.

2 TUO MARITO NON TI TOCCHERÀ PER TUTTA LA GRAVIDANZA
Questa è la gufata amica di quella di prima che era amica di quella di prima ancora.
“Fattene una ragione, più cresce la tua pancia, più il tuo lui si allontana”
“Porti dentro suo figlio, lui ora ti vede come un angioletto asessuato”
“Lo sai che più del 50% delle coppie interrompe i rapporti in gravidanza perché lui ha paura di fare male al bambino?”
“Non avrà mai il coraggio di dirtelo ma il tuo corpo che cambia non lo attrarrà più”
Ed ecco che la nostra autostima raggiunge i minimi termini, iniziamo ad avere dubbi sul nostro aspetto e ci torturiamo di paranoie come: ma gli piacerò ancora? Mi desidererà ancora?
La risposta future mamme è Sì.
Anzi, mille volte sì.
E vi dirò di più, incinta lui vi troverà ancora più sexy.
Il tuo corpo più morbido diventerà per lui estremamente eccitante.
In più gli ormoni durante la gravidanza aumentano il desiderio, quindi in tante coppie il sesso è addirittura più frequente.
Quindi, state serene, che il vostro Lui vi desidera, eccome.

1 IL PARTO SARÀ UN’ESPERIENZA TRAUMATICA
Eccoci arrivate alla gufata per eccellenza: Quella sul parto.
Partiamo da molto lontano “Tu Donna partorirai con dolore”
Questa del dolore è una certezza, lo sappiamo già.
Ma, per quale caspita di motivo ci devono mettere tutti il carico da 90?
Appena si accorgono della panza dopo i primi due secondi di convenevoli carucci : “femmina o maschio? Come lo chiamate? Quanto manca?” ecco che partono in quarta con i racconti del parto, o il loro, o quello della madre, della figlia, della zia, della pronipote, dell’amica dell’amica, della sorella della vicina di casa…e ovviamente il racconto sarà splatter, tanto che pure Quentin Tarantino ne rimarrebbe impressionato.
Ma io dico, com’è possibile che nessuna abbia mai avuto un parto tranquillo?
Il punto è che un bel parto non è roba succulenta da raccontare, non rimane impresso.
Io ancora non ho partorito quindi non ho la minima idea di come sarà il mio, di parto, ma una cosa di sicuro la so : sto cercando di prepararmi al meglio per viverlo con più serenità possibile.
Come?
Prima di tutto interrompendo immediatamente chi inizia a parlarmi di parti tragici.
Future mamme, è un nostro diritto non ascoltare, non dovete sentirvi maleducate, maleducato è chi di fronte ad una donna incinta si permette di buttarle addosso ansia e preoccupazione.
Poi informandomi su quali siano i metodi migliori per avere un cosiddetto “parto dolce”.( di cui vi parlerò in uno dei prossimi articoli)
Certo, tutto può succedere, ma ricordatevi che, la vostra predisposizione, i vostri pensieri, la vostra tranquillità, valgono già un bel 50%.
Se voi immaginate continuamente il vostro parto come una tragedia, come un momento drammatico, il vostro corpo e la vostra mente saranno proiettate in quel modo.
Se invece cercate di immaginarlo come un’esperienza che, seppur dolorosa, sarà positiva, unica, emozionante, anche il vostro corpo e la vostra mente si rilasseranno.
E poi, provate a pensare a questo: di solito quando si va in ospedale è sempre per qualcosa che non va bene, il dolore è fine a se stesso e anche la degenza è faticosa.
Sappiamo invece,di sicuro, che quando ci andremo per partorire, dopo il dolore vedremo la cosa più bella del mondo e già solo questo pensiero dovrebbe caricarci e farci affrontare quel giorno con il nostro migliore sorriso.
E allora forza future mamme e un bel tiè con gesto dell’ombrello a tutte le gufate da gravidanza.

 

2 Replies to “Sfatiamo le (false) Gufate in gravidanza”

  1. Cara Valentina, hai scritto delle cose giustissime. Io sono diventata mamma un anno e mezzo fa e per tutta la gravidanza non ho fatto altro che sentire persone dire la loro. La domanda più gettonata era “A quando la nascita?” . Io vivo in una piccola isola, ci conosciamo tutti quindi tutti si prendono la libertà di dire la loro. Quando ero al nono mese c’era chi diceva che la pancia era già giù ed ero prossima sicuramente, chi invece diceva che la pancia era ancora su e ci voleva tempo. Io mi sono sempre fatta tante risate. Grazie per questo post… ho una domanda… la continuerai anche dopo la nascita della tua bambina? Un bacio

    1. Ciao Caterina, scusa se ti rispondo solo ora ma ho avuto alcuni problemi con la linea. Continuerò sicuramente anche dopo la nascita della bimba per continuare a confrontarmi con tutte voi. Un abbraccio grande e grazie.

Fammi sapere la tua opinione!